Home

Italiano per Immagini

Home

Attenzione: apre in una nuova finestra.PDFStampaE-mail

La presenza di stranieri sul territorio italiano è ormai un fatto consolidato. Per lavoro, per motivi di studio o per ricongiungimento familiare sono sempre di più le persone che vengono nel nostro Paese. L'italiano, tuttavia, spesso non lo sanno e devono impararlo quando già sono qui.

Solitamente le risorse economiche di queste persone sono alquanto ristrette e difficilmente possono sostenere corsi a pagamento. Supplisce a questa esigenza l'intervento di molti volontari, che nelle parrocchie, nei centri civici, nei circoli culturali organizzano corsi per insegnare la nostra bella lingua.

L'apprendimento e l'uso dell'italiano è fondamentale per questi nostri amici: per lavorare, per acquistare i beni di cui necessitano con consapevolezza, in altre parole per inserirsi nel nostro tessuto sociale e vivere con minor sofferenza la lontananza dai loro paesi, ma l'uso della nostra lingua è fondamentale anche come veicolo comunicativo tra gli stranieri stessi, provenienti da diversi paesi e portatori di diverse culture e religioni. Insomma, parlarsi e potersi capire, sta alla base di ogni politica inclusiva.

Con il progetto "Italiano per Immagini", grazie anche all'impegno degli enti finanziatori, Virtual Coop ha inteso offrire il proprio contributo a queste politiche di integrazione.

L'obiettivo che ci siamo posti non è offrire uno strumento per l'auto apprendimento, ma di predisporre materiali e metodologie per sostenere la didattica dei molti volontari che insegnano la nostra lingua ad adulti provenienti da altri paesi.

In questo sito troverete, in primo luogo, una consistente raccolta di vocaboli, principalmente sostantivi, nella maggior parte dei casi accompagnati da una immagine che li rendono più intellegibili, da una spiegazione di tipo grammaticale e da una descrizione di quello che esprimono.

Ma abbiamo inserito anche numerosi esercizi ed esempi di didattica dell'italiano.

Il lavoro tuttavia è veramente titanico, molte parole della nostra lingua hanno plurimi significati, poi ci sono i neologismi, che richiederebbero una spiegazione sulla loro origine, esiste la lingua gergale, bisognerebbe fare delle tracce di programma per aiutare i volontari nell'azione di insegnamento, bisognerebbe ancora fare altri esempi ed altri esercizi.

Abbiamo bisogno dell'aiuto di tutti, contattateci per avere le credenziali e cominciare ad operare.